Seiji Morimoto / Saline di Cervia 20 08 17

La collaborazione tra l’ass. MAGMA e l’ass. MU nasce dalla voglia di portare all’interno di un contesto unico a livello italiano la ricerca sonora di artisti italiani ed internazionali che, attraverso pratiche di ascolto attivo, possa riuscire a innescare meccanismi di riappropriazione di luoghi estremamente peculiari non solo dal punto di vista architettonico, visivo e naturalistico, ma anche acustico.
Su queste caratteristiche ambientali e paesaggistiche si andrà ad innestare il lavoro di Morimoto, perché quelli che generalmente sembrerebbero ostacoli ad un ascolto frontale e normalizzato, saranno invece gli elementi distintivi con i quali cercare un’interazione. Il lavoro nelle saline sarà quasi una performance all’interno dello spazio aperto, dove ciò che è ambiente naturale avrà un ruolo cardine, andando ad includerlo nello sviluppo della performance, cercando una dimensione ampia dove gli interventi sonori volontari saranno minimi e mimetici con la natura.
Dati i posti limitati, l’evento è solo su prenotazione (vedere le info sotto), e il luogo del concerto – al centro delle Saline – è raggiungibile solo in kayak attraverso un percorso prestabilito, l’esperienza in questo caso sarà davvero unica perché totalmente immersiva nell’ambiente.
Fate attenzione agli orari perché la partenza sarà puntuale e successivamente non sarà più possibile raggiungere il gruppo dei partecipanti.

ARTISTI

INFO

in collaborazione con MAGMA
posti limitati e solo su prenotazione scrivendo a
info@mmmu.it oppure info@magma.zone
Il concerto sarà unico e site-specific

15€ (kayak+concerto e ritorno)

PROGRAMMA

17:30 – ritrovo al circolo kayak
18:20 – imbarco sui kayak
18:40 – partenza verso le Saline
19:30 – arrivo in Salina (area concerto)
20:00 – inizio concerto
21:15 – rientro in barca
22:00 – arrivo al circolo kayak

SUGGERIMENTI

vestirsi comodi (è facile bagnarsi)
mettere scarpe (no ciabatte)
portare anti zanzare e bottiglia d’acqua
*** al ritorno ci sarà la possibilità di mangiare al circolo kayak ordinando una pizza d’asporto